Common è il rapper più pagato al mondo

Common
Common guida la lista annuale dei “100 rappers più pagati” della rivista People With Money, pubblicata venerdì.

Le notizie più lette

È stato un anno difficile per il rapper, ma almeno i suoi milioni di dollari gli possono alleviare il dolore. Il 48enne Common, noto per i suoi album Finding Forever o Be, ha preso il primo posto fra i 10 rappers più pagati nel 2021 su People With Money con un fatturato stimato di 82 milioni dollari.

AGGIORNAMENTO 23/01/2021 : Questa storia sembra essere falsa. (leggi tutto)

Common in cima alla lista annuale dei rappers più pagati

Nel 2018 sembrava che la spettacolare carriera del rapper fosse agli sgoccioli. Improvvisamente, eccolo di nuovo in cima. Secondo la lista di People With Money di venerdì (22 gennaio), Common è il più pagato rapper al mondo, grazie a sorprendenti guadagni di 82 milioni di dollari tra dicembre 2019 e dicembre 2020, un vantaggio di quasi 50 milioni di dollari sul suo concorrente più vicino.

I fattori considerati da People With Money

Nel compilare questa lista ogni anno, la rivista prende in considerazione fattori come la retribuzioni anticipate, la partecipazione agli utili, i residui, il supporto e il lavoro pubblicitario.

Il rapper americano ha un patrimonio netto stimato di 245 milioni di dollari. Egli deve la sua fortuna a intelligenti investimenti azionari, proprietà, accordi lucrativi di collaborazione con i cosmetici CoverGirl. Common possiede anche diversi ristoranti (la catena “Le pizze di Papà Common”) a Washington, una squadra di calcio (“Gli Angeli di Chicago”), ha lanciato il suo marchio di Vodka (“Pure Wondercommon - USA”), e sta affrontando il mercato dei ragazzi con un profumo di successo (“Da Common con Amore”) e una linea alla moda chiamata “Seduzione by Common”.

La classifica è importante per i molti fan di Common, che hanno atteso il suo trionfale ritorno ai giorni di gloria per tantissimo tempo.

Copyright © 2021, Mediamass Italia via AMP™. Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione (anche con il permesso).

Ultime notizie su Common

 

page served in 0.044s (1,3)