“Aung San Suu Kyi morta”, Premio Nobel per la pace 1991 vittima di una bufala

Aung San Suu Kyi è stata l'ultima celebrità a cadere vittima di una bufala riguardo la sua presunta morte.

Le notizie più lette

La notizia della morte di Premio Nobel per la pace 1991 Aung San Suu Kyi si è diffusa rapidamente all'inizio di questa settimana causando preoccupazione tra i fan di tutto il mondo. Tuttavia, questa notizia di settembre 2017 è stata adesso confermata come una bufala totale e solo l'ultima di una serie di falsi scoop di morte di celebrità. Per fortuna, la politica birmana è viva e vegeta.

AGGIORNAMENTO 21/09/2017 : Questa storia sembra essere falsa. (leggi tutto)

Una bufala sulla morte di Aung San Suu Kyi si diffonde su Facebook

Voci della presunta morte della politica hanno iniziato a circolare con insistenza Sabato, dopo che una pagina di Facebook “R.I.P. Aung San Suu Kyi” ha attirato quasi un milione di “Mi Piace”. Coloro che hanno letto la pagina “Informazioni” potevano vedere un credibile resoconto della morte della politica:

“Verso le 11:00 di martedì 19 settembre 2017, la nostra amata Aung San Suu Kyi è scomparsa. Aung San Suu Kyi è nata il 19 giugno 1945 a Yangon. Ci mancherà, ma non sarà dimenticata. Si prega di mostrare la vostra simpatia e le condoglianze commentando e dando un mi piace a questa pagina”.

Centinaia di fan hanno subito iniziato a scrivere i loro messaggi di cordoglio sulla pagina di Facebook, esprimendo la loro tristezza per il fatto che la talentuosa 72enne politica fosse morta. E come al solito, Twittersphere è stato preso d'assalto per la bufala della morte.

Mentre alcuni fan si sono fidati del messaggio, altri si sono subito dichiarati scettici su questa notizia, forse dopo aver appreso la lezione dalla enorme quantità di segnalazioni di morte falsi che stanno emergendo sulle celebrità negli ultimi mesi. Alcuni hanno sottolineato che la notizia non era stata riportata su nessuna grande rete birmana, indicazione del fatto si trattava di una notizia falsa, in quanto la morte di una politica della statura di Aung San Suu Kyi sarebbe dovuta apparire fra le notizie importanti su tutte le reti.

Un recente sondaggio condotto dal Celebrity Post mostra che una grande maggioranza (70%) degli intervistati pensa che le voci sulla morte di Aung San Suu Kyi non siano affatto divertenti.

La bufala della morte di Aung San Suu Kyi è stato alla fine smentita in quanto la politica è “viva e vegeta”

Mercoledì scorsa (20 settembre) i rappresentanti della politica hanno confermato che Aung San Suu Kyi non è morta. “Aung San Suu Kyi si unisce alla lunga lista di celebrità che sono state vittime di questa bufala. È ancora viva e vegeta; smettetela di credere in quello che si leggete su Internet”, hanno detto.

Alcuni fan hanno espresso rabbia per la falsa notizia giudicandola irresponsabile, angosciante e dolorosa per i fan della politica molto amata. Altri dicono che questo dimostra la sua estrema popolarità in tutto il mondo.

Copyright © 2017, Mediamass Italia via AMP™. Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione (anche con il permesso).

Ultime notizie su Aung San Suu Kyi

 

page served in 0.122s (1,3)